POLONIA-PORTOGALLO 4-6 (dcr). Lusitani in semifinale senza vincere una partita

POLONIA-PORTOGALLO 4-6 (dcr). Lusitani in semifinale senza vincere una partita

Lusitani in semifinale senza vincere una partita

Resta in corsa il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che ha la meglio della Polonia al termine dei calci di rigore. Ancora una semifinale per la nazionale lusitana che ora se la vedra’ con la vincente dell’incontro tra Galles e Belgio. Bastano due minuti di gioco per permettere alla Polonia di passare in vantaggio con il primo gol all’Europeo della stella della squadra di Nawalka, Robert Lewandowski: lancio dalla destra per Grosicki e clamoroso buco di Cedric che favorisce l’inserimento dell’esterno offensivo polacco, perfetto cross al centro dove l’attaccante del Bayern Monaco approfitta del bel movimento di Milik sul primo palo e la mette alle spalle di Rui Patricio. Il Portogallo dopo un momento di shock prova a riprendere in mano le redini del gioco, anche se in tutta la prima mezz’ora di gioco, pur giocando bene, non costruisce grosse occasioni da gol. Si esalta invece Lewandowski, che dopo essersi sbloccato arriva per due volte alla conclusione, anche se i suoi tiri non impensieriscono Rui Patricio. Al 32′ il 18enne Renato Sanches segna il suo primo gol in nazionale che vale il pareggio del Portogallo: uno-due con Nani e splendido tiro di sinistro dal limite del giocatore – nella prossima stagione al Bayern di Ancelotti – che complice anche una deviazione di Krychowiak si spegne alle spalle di Fabianski. Prima della fine del tempo, e’ ancora la Polonia che torna in attacco e mette di nuovo in difficolta’ Rui Patricio con una bella girata di Grosicki. Anche la ripresa si apre con una Polonia molto aggressiva, con il solito Lewandowski che prova a incornare in anticipo su Cedric, pur senza impensierire l’estremo difensore lusitano. Ancora non pervenuto, invece, CR7 che quando viene liberato come al 10′ spara sull’esterno della rete, mentre al 15′ cicca clamorosamente una conclusione da ottima posizione. Prova a fare il “Ronaldo” il terzino Cedric, ma la sua conclusione esce di mezzo metro. Risponde Milik, anticipando Pepe su di un cross di uno scatenato Grosicki sulla sinistra, ma trova la grande risposta di Rui Patricio. Le due squadre sembrano accontentarsi del pareggio e arrivano al 90′ senza farsi troppo male, se non per un colpo di testa di Fonte nel finale e una chiusura di Jedrzejczyk che per un soffio non costa l’autogol. A 5′ dal termine Ronaldo manca l’ennesima incredibile occasione: spiovente di Moutinho per il giocatore del Real, che pero’ tutto solo in area manca clamorosamente la palla. Si arriva quindi ai tempi supplementari, dove la Polonia sembra stanca, ma lo e’ anche Ronaldo che dopo appena un minuto non aggancia l’ennesima palla decisiva di una serata da dimenticare. Sembra avere energia, dalla parte opposta, invece, Milik, che pero’ non e’ preciso nelle conclusioni. Si arriva cosi’ ai calci di rigore, dove e’ decisivo il calcio di rigore parato a Blaszczykowski da Rui Patricio.


ULTIME NEWS