Marotta a Metropolis: “Meno male che il Gip ha letto bene le carte”

Marotta a Metropolis: “Meno male che il Gip ha letto bene le carte”

Marotta a Metropolis: "Meno male che il Gip ha letto bene le carte"

Il tono è pacato, come sempre. Segno del carattere dell’uomo, a metà tra il disincanto ed il non prendersi mai sul serio. Ma stavolta la questione è maledettamente seria e il disincanto aiuta almeno a vincere l’amarezza: “Ma che devo dire? Meno male che il Gip ha letto bene  le carte ed ha respinto la richiesta di arresto…”.

Nino Marotta, dalla sua villa di Corgiano a Pellezzano, ad un soffio da Salerno, non ci gira intorno: il suo coinvolgimento nell’inchiesta della Procura di Roma su presunte tangenti in un vorticoso giro di appalti, lo ha stravolto. E non minimizza con le solite frasi di prammatica.

+++DOMANI SU METROPOLIS QUOTIDIANO L’INTERVISTA COMPLETA RILASCIATA DAL PARLAMENTARE A GIGI CASCIELLO+++


ULTIME NEWS