Napoli. Minorenne sequestrata fa fermare l’aereo: la triste storia

Napoli. Minorenne sequestrata fa fermare l’aereo: la triste storia

Minorenne sequestrata fa fermare l'aereo: la triste storia

SI è innamorata di un uomo più grande di lei, del doppio dei suoi anni, e con lui aveva deciso di partire. Ben presto però si è trovata in gabbia. E’ la storia di una 17enne londinese che si trovava questa mattina su un volo diretto a Malta che, provvidenzialmente, ha fatto scalo all’aeroporto di Napoli-Capodichino. Gli agenti della Polizia di frontiera sono intervenuti perché è stata segnalata a bordo la presenza di ragazza, in compagnia di un uomo, in preda a una crisi di pianto. È il comandante dell’aereo, avvisato della situazione anomala direttamente dall’ufficio immigrazione di Londra, che ha ritenuto opportuno dare l’allerta. 
I poliziotti accertano che la ragazza era riuscita in segreto ad inviare un sms a un amico a Londra, avvisandolo che il suo compagno, oltre a non consentirle di muoversi liberamente, le aveva proibito di telefonare e avere contatti con chiunque altro. L’amico della 17enne, temendo per la sua incolumità, da Londra, aveva subito allertato la famiglia che, a sua volta, si era messa in contatto l’Ufficio Immigrazione e quindi con la Polizia di Frontiera di Napoli-Capodichino. 
L’uomo è stato accusato di sequestro di persona e stalking e denunciato. La minorenne viene fatta salire sul volo diretto a Londra per tornare a casa.


ULTIME NEWS