Scandalo Casamonica: la DDA mette le mani su 3 milioni di euro

Scandalo Casamonica: la DDA mette le mani su 3 milioni di euro

Scandalo Casamonica: la DDA mette le mani su 3 milioni di euro

Oltre 3 milioni di euro. A tanto ammonta il valore dei beni che i carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno sequestrando ad Angelo CASAMONICA, 39 anni, appartenente ad un’articolazione della nota famiglia di origine Sinti residente nella Capitale. Il sequestro, finalizzato alla confisca, riguarda due ville, un appartamento, una concessionaria di auto, un bar e relativi beni aziendali, tutti a Roma, un terreno nella provincia di Viterbo, circa 30 rapporti finanziari aperti presso istituti di credito in diverse regioni italiane. Il provvedimento è stato adottato su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma che, nel valutare la perdurante pericolosità sociale di Angelo CASAMONICA, ha recepito la proposta di applicazione della misura di prevenzione patrimoniale avanzata dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, basata sulla manifesta sproporzione tra il patrimonio accumulato da CASAMONICA e dal proprio nucleo familiare negli ultimi 20 anni, rispetto al reddito dichiarato al fisco.


ULTIME NEWS