Tragedia bis negli Usa. Un altro afroamericano ucciso dagli agenti

Tragedia bis negli Usa. Un altro afroamericano ucciso dagli agenti

Usa, la polizia uccide un altro afroamericano

Polizia Usa nella bufera. Un afrocamericano è stato ucciso dalla polizia nello stato americano del Minnesota mentre sono ancora in corso, a Baton Rouge, nella Louisiana, le proteste per l’uccisione martedì di Anton Sterlin, da parte di due agenti bianchi.

L’ultimo caso della violenza indiscriminata della polizia americana contro neri è accaduto a Falcon Heights, sobborgo di St Paul, dove Philando Castile, è stato colpito da proiettili mentre, in auto cercava la patente da esibire agli agenti. Come ha raccontato la sua ragazza, Lavish Reynolds, nel video che ha girato e si vede Castile riverso sul sedile con la maglietta imbrattata di sangue e l’agente continua a puntare la sua pistola contro l’uomo. Castile aveva informato in precedenza l’agente che aveva una licenza per un’arma e che ne aveva una.

Clinton: “Troppe famiglie afroamericane piangono loro cari” – “Da Staten Island a Baltimore, da Ferguson a Baton Rouge, troppe famiglie americane piangono la perdita di loro cari in incidenti in cui è coinvolta la polizia”. Lo ha detto Hilllary Clinton in una dichiarazione in cui definisce “una tragedia” la morte di Alton Sterling. “Le mie preghiere sono con la sua famiglia, con i suoi cinque figli” continua la dichiarazione dalla candidata democratica. “Qualcosa è profondamente sbagliato se così tanti americani hanno ragione di credere che il nostro Paese non li considera preziosi come altri a causa del colore della loro pelle”, ha poi concluso, esprimendo apprezzamento per la decisione del governatore della Louisiana, il democratico John Bel Edwards, di affidare alla sezione diritti civili del dipartimento di Giustizia la guida dell’inchiesta sulla morte di Sterling. Secondo il database del Washington Post, con la morte di Sterling sale a 505 il numero delle persone uccise dalla polizia nel 2016.


ULTIME NEWS