Cade dal divano e va in coma a 2 mesi, i genitori perdono la patria potestà

Cade dal divano e va in coma a 2 mesi, i genitori perdono la patria potestà

Cade dal divano e va in coma a 2 mesi, i genitori perdono la patria potestà

Il gup Alessia Solombrino ha rinviato a giudizio i genitori di un bimbo che il 27 dicembre 2014, quando aveva due mesi di vita, era stato ricoverato in coma all’ospedale Gaslini di Genova per trauma cranico perchè caduto presumibilmente dal divano battendo la testa. L’accusa è abbandono di minore aggravato dalle lesioni gravissime. Il piccolo, che è in coma irreversibile, ha un tutore: ai genitori è stata tolta la patria potestà. L’inchiesta è stata coordinata dal sostituto procuratore Francesco Pinto. Secondo l’accusa i genitori, 20 anni la madre e 22 il padre, non avrebbero provveduto a fare visitare il piccolo nell’immediatezza della caduta ma tre giorni dopo. Subito gli avrebbero somministrato un antipiretico sperando che stesse meglio. Quando lo fecero visitare era ormai in coma. Gli era stato riscontrato un vasto ematoma alla testa.


ULTIME NEWS