Torre Annunziata. Condannate le donne del clan Gionta

Torre Annunziata. Condannate le donne del clan Gionta

Condannate le donne del clan Gionta

Vent’anni di carcere. È questo il totale delle pene inflitte dal Gup della 25esima sezione penale del tribunale di Napoli ai danni delle quattro donne del clan Gionta a processo a vario titolo per usura, estorsione e lesioni aggravate dal metodo mafioso. Si tratta di Carmela Gionta, 70enne sorella del boss fondatore della cosca Valentino, di Gemma Gionta, Annunziata Caso e Pasqualina Apuzzo rispettivamente figlia, moglie e suocera del reggente del clan Aldo Gionta. La sorella del boss è stata condannata ad otto anni di reclusione mentre la moglie di Aldo Gionta è stata condannata a sei anni ed otto mesi di reclusione. Due anni ed otto mesi a testa per la figlia e per la suocera di Aldo.

 


ULTIME NEWS