Napoli. Cristina morì schiacciata dal pino: chieste le condanne

Napoli. Cristina morì schiacciata dal pino: chieste le condanne

Cristina morì schiacciata dal pino: chieste le condanne

Quattro anni per l’agronoma del Comune che aveva effettuato un sopralluogo prima del tragico incidente, tre anni per il vigile del fuoco che raccolse la segnalazione di un commerciante sulle cattive condizioni dell’albero e tre anni e tre mesi per l’agente della Polizia Municipale a cui venne girata. Ieri il pm Sergio Amato ha chiesto le condanne per gli imputati a processo per la morte di Cristina Alongi, la 43enne schiacciata da un pino secolare il 10 giugno 2013 mentre percorreva in automobile via Aniello Falcone. I tre imputati, tutti alla sbarra per omicidio colposo, sono accusati di non essere intervenuti malgrado le avvisaglie e le segnalazioni da parte di cittadini.


ULTIME NEWS