Pompei. La festa rischia di trasformarsi in tragedia, il coraggio di due soccorritori

Pompei. La festa rischia di trasformarsi in tragedia, il coraggio di due soccorritori

La festa rischia di trasformarsi in tragedia, il coraggio di due soccorritori

Una festa che poteva trasformarsi in tragedia. L’incidente avvenuto ieri sera in via Roma a Pompei è frutto della casualità, ma una madre e suo figlio di quattro anni hanno rischiato grosso. I due, insieme a un’altra signora che attraversava via Roma, erano appena usciti dal parco giochi di Zì Caterina per guardare da vicino un negozio di borse che prometteva sconti eccezionali. Un piccolissimo tratto di strada, ma in quel momento è transitata un’auto con un uomo a bordo che ha investito la signora e il bambino, rimasta a terra senza conoscenza, mentre per il piccolo non ci sono state fortunatamente conseguenze.  A soccorrerla sono stati Massimiliano Raiola, un fisioterapista che stava in quel momento festeggiando il compleanno del figlio Luigi Joe (dove le donne erano ospiti) e Gianluca Vitiello, un sanitario presente anche lui alla festa. E’ stato grazie al loro pronto intervento che la signora ha ripreso conoscenza. La festa, però, è stata rovinata dalla distrazione del guidatore dell’auto. Saranno i carabinieri a valutare le responsabilità dell’automobilista e perché non è riuscito ad evitare l’impatto.


ULTIME NEWS