Castellammare. “Dici al giudice che papà ti toccava”, la vendetta della donna lasciata. Ma in Tribunale…

Castellammare. “Dici al giudice che papà ti toccava”, la vendetta della donna lasciata. Ma in Tribunale…

Castellammare. "Dici al giudice che papà ti toccava", la vendetta della donna lasciata. Ma in Tribunale...

«Mi raccomando, dici tutto al giudice sennò ti mando in collegio». Parole del genere, alle orecchie di una bambina, suonano come una minaccia. E sarà perché avrà avuto paura del collegio, sarà perché voleva accontentare la mamma, la piccola aveva raccontato a forze dell’ordine e giudici che il papà l’aveva toccata così come  un  padre  non  dovrebbe  mai  fare  con  una  figlia, qualsiasi età abbia. Un incubo venuto fuori durante la separazione dei genitori. Ma non era quello raccontato dalla bambina, l’incubo l’ha vissuto il papà che ora è stato assolto dai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Torre Annunziata (presidente Todisco) dall’infamante accusa di violenza sessuale. L’uomo-  di cui omettiamo le generalità per proteggere la privacy della bambina protagonista, suo malgrado, della vicenda- si è sempre professato innocente sin dall’inizio di questa brutta storia in cui i risentimenti per la fine di un matrimonio hanno travolto la  serenità  della  bambina  e trascinato il professionista davanti al Tribunale penale e non solo civile per la causa di separazione. 

+++TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA OGGI+++


ULTIME NEWS