Torre Annunziata. Mazzette nell’Esercito, la telefonata shock del generale Ciro Fiore

Torre Annunziata. Mazzette nell’Esercito, la telefonata shock del generale Ciro Fiore

Torre Annunziata. Mazzette nell'Esercito, la telefonata shock del generale Ciro Fiore

Emergono dettagli nell’inchiesta per le mazzette pagate per il superamento dei quiz nell’Esercito. La prova regina, per le fiamme gialle, arriva in un’intercettazione tra Ciro Fiore (in congedo con i gradi di generale ma da tutti conosciuto come il colonnello Fiore a Torre Annunziata, in passato anche all’interno della società Savoia) e un ragazzo di 23 anni, Nicola, che pur avendo pagato per superare i test, non è convinto di passare il concorso.«Ho avuto un punteggio basso, non riuscirò a passare», dice Nicola. E il generale Fiore, dall’altra parte del cavo del telefono: «Sì ma tu conoscevi i rischi. Noi abbiamo comprato i test non tutto il concorso. Lo sapevi che quelli vogliono 1500 euro a materia e ora dobbiamo pagare per quattro materie».E Nicola: «Sì ma il punteggio è basso. Con il 46% non vado da nessuna parte». E ancora l’ufficiale: «Mi di-spiace, non posso farci nulla… Questa è gente cattiva, se tu non porti i soldi non vai da nessuna parte».

+++TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA OGGI+++


ULTIME NEWS