Napoli. Falciato da un’auto pirata il nipote di Vastarella

Napoli. Falciato da un’auto pirata il nipote di Vastarella

Falciato da un'auto pirata il nipote di Vastarella

Neanche il tempo che si cristallizzino nuovi equilibri criminali ecco che nuovi scossoni potrebbero ridefinire i rapporti e le gerarchie tra i clan del centro storico. Ne sono convinti gli investigatori impegnati a dare una chiave di lettura all’ennesima sparatoria avvenuta tra i vicoli del cuore di Napoli, in vico Neve zona  Materdei. Sei i colpi esplosi la scorsa notte anche se il dato più rilevante è quello relativo al “messaggio” che gli autori del raid volevano mandare: in quella zona abitano infatti “esponenti di primo piano della famiglia Tolomelli legati a doppio filo ai Contini del Vasto-Arenaccia e in rapporti di parentela con i Vastarella di fatto i reali vincitori dell’ultima guerra combattuta tra il sodalizio delle Fontanelle e gli Esposito-Genidoni-Spina” come suggerisce un’investigatore con ampie competenze nella zona. Ci sarebbe già una pista…

+++L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA+++

 


ULTIME NEWS