Ripescaggio, la Covisoc fa tremare la Cavese

Ripescaggio, la Covisoc fa tremare la Cavese

Ripescaggio, la Covisoc fa tremare la Cavese

di MARCO MATTIELLO

La Covisoc, secondo indiscrezioni attendibili, ha dato parere negativo alla documentazione presentata dalla Cavese in termini di ripescaggio. La palla passerà al Consiglio Federale ma l’organo di controllo delle società avrebbe già bocciato il tutto. Il motivo? Quello dei giorni scorsi, trapelato e studiato: la mancata approvazione del bilancio 2015 da parte della società. 

Alla scadenza dei termini previsti per la presentazione delle domande di ripescaggio in Lega Pro, la società metelliana non ha allegato l’approvazione di tale bilancio societario, avendo in prima battuta Campitiello sostenuto di non volersi assumere la responsabilità di approvare un “cartaceo” non risalente alla sua gestione ma a quella a precedente. Al volo, sul fotofinish, è stato allegato il bilancio 2016. Successivamente, consulti ripetuti con addetti in materia. Compresa la necessità di produrre, in ogni caso, il bilancio 2015, la Cavese s’è finalmente mossa in tal senso. Tre giorni dopo, ha presentato il bilancio mancante, mettendosi di fatto in regola. Basterà?

+++L’ARTICOLO COMPLETO SUL QUOTIDIANO “METROPOLIS” OGGI IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS