Belgio, urla ‘Allah Akbar’ e ferisce due agenti con machete: ucciso dalla polizia

Belgio, urla ‘Allah Akbar’ e ferisce due agenti con machete: ucciso dalla polizia

Belgio, urla 'Allah Akbar' e ferisce due agenti con machete: ucciso dalla polizia

E’ morto l’autore dell’attacco di Charleroi che questo pomeriggio ha ferito due agenti di polizia nella città belga. Lo riporta il sito di RTBF. Intanto sull’attacco si è pronunciato via Twitter il vicepremier e ministro della Sicurezza e dell’Interno belga Jan Jambon: “Un atto ignobile a Charleroi. Tutto il mio sostegno ai due agenti feriti e ai loro colleghi e alle loro famiglie. In corso valutazione da parte dell’OCAM”, l’Organismo di coordinamento per l’analisi della minaccia in materia di terrorismo ed estremismo, ha scritto.

Un uomo armato di machete si era avvicinato alla zona della torre della polizia a Charleroi penetrando all’interno della parte protetta e al grido di ‘Allahu Akbar’ aveva colpito due poliziotte, una delle quali ha riportato ferite profonde all’altezza del viso. L’uomo è poi stato colpito da un altro agente. L’altra poliziotta è rimasta solo leggermente ferita.


ULTIME NEWS