OLIMPIADI. Nibali cade nella fuga finale: oro svanito a 11 km dal traguardo

OLIMPIADI. Nibali cade nella fuga finale: oro svanito a 11 km dal traguardo

Nibali cade nella fuga finale: oro svanito a 11 km dal traguardo

Grande sfortuna per Vincenzo Nibali: l’azzurro è caduto in un tratto di discesa, a circa 11 km dalla conclusione della prova in linea di ciclismo dei Giochi di Rio 2016, quando era in fuga, in testa, insieme al colombiano Sergio Henao, caduto anche lui, e al polacco Rafal Majka. Greg Van Avermaet ha così vinto la medaglia d’oro: il corridore belga ha sconfitto allo sprint il danese Jakub Fuglsang e il polacco Majka. Il migliore degli italiani è stato Fabio Aru giunto al sesto posto.

Rossella Fiamingo si è intanto qualificata alla semifinale del torneo olimpico di spada femminile. L’azzurra, bi-campionessa del mondo in carica, ha sconfitto la coreana In-jeong Choi, con il punteggio di 15-8. La siciliana affronterà in semifinale alle 21 (ora italiana, le 17 in Brasile) la cinese Yiwen Sun che l’ha sconfitta nei quarti di finale alle Olimpiadi di Londra 2012.

A caccia di una medaglia c’è anche Giuseppe Giordano, entrato nella finale della pistola 10 metri. L’azzurro ha realizzato il 5° punteggio nelle qualificazioni.

Anche Gabriele Detti si qualifica per una finale: quella dei 400 stile libero. Il 21enne livornese ha realizzato il terzo tempo complessivo in 3’43″95, alle spalle dello statunitense Conor Dwyer (3’43″42) e dell’australiano Mack Horton (3’43″84).  Vincenzo Nibali è stato trasportato in ambulanza in ospedale dopo la caduta nella prova in linea di ciclismo alle Olimpiadi di Rio. Il siciliano ha battuto la spalla nell’incidente che gli è costato una medaglia ormai quasi certa. Dalle prime ricostruzioni dei suoi compagni di squadra, non dovrebbero esserci fratture, come riferito dal presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco, che non si è comunque sbilanciato.   “Aspettiamo, perché con l’adrenalina del momento il dolore si sente meno”. 


ULTIME NEWS