Violentata a 14 anni dal branco, gli aguzzini: «Vogliamo tornare a casa»

Violentata a 14 anni dal branco, gli aguzzini: «Vogliamo tornare a casa»

Violentata a 14 anni dal branco, gli aguzzini: «Vogliamo tornare a casa»

Minorenne violentata dal branco: parola alla Cassazione per la scarcerazione di due dei quattro ragazzi finiti in carcere per violenza sessuale e sequestro di persona. Come riporta il quotidiano La Città, gli avvocati Andrea Miranda e Valentino Miranda hanno proposto ricorso in Cassazione alla decisione del Riesame di lasciare in carcere quattro dei cinque giovani arrestati per aver violentato a turno la ragazzina di 14 anni di Sarno .

In realtà solo in quattro avevano impugnato l’ordinanza del Gip Maria Rosaria Minieri emessa all’indomani della convalida del fermo. Uno di loro aveva ottenuto gli arresti domiciliari, mentre gli altri tre erano stati lasciati in carcere. Ora per due di loro, i primi due ad aver violentato la ragazzina sarnese, è stato presentato ricorso in Cassazione. Le argomentazioni degli avvocati saranno discusse in un’udienza che dovrebbe tenersi tra la fine di agosto e l’inizio di settembre.

I legali ancora una volta hanno puntato sulla mancanza delle esigenze cautelari. Sostengono che il carcere sia una misura eccessiva per i giovani incensurati. E inoltre si punta sulla lesione del diritto di difesa per il mancato deposito di alcuni atti importanti dell’inchiesta, in particolare del video che ha ripreso le scene iniziali dell’approccio, dinanzi al garage dove si è consumata, poi, la violenza sessuale. La ragazzina violentata a turno da cinque coetanei in un box. Tenuta segregata per un’ora. Una violenza premeditata, secondo i giudici salernitani, tanto che i giovani non si erano fermati neppure dinanzi al netto rifiuto della ragazzina. Avrebbero avuto rapporti sessuali con la ragazza «con o senza la sua volontà».


ULTIME NEWS