Napoli. Vacanze, gli errori da non commettere prima di partire

Napoli. Vacanze, gli errori da non commettere prima di partire

Vacanze, cosa non fare prima di partire

C’è chi pubblica foto in spiaggia sui social network, chi invece non utilizza precauzioni. Sono diversi gli errori da non commettere prima di partire per le vacanze estive. Non dare informazioni a tutti sui propri spostamenti, evitare di fare entrare sconosciuti, fare in modo che la casa sia protetta e sembri sempre abitata e, soprattutto, mantenere buoni rapporti di vicinato. Per i negozi, invece, la tecnologia è essenziale: sistemi di sicurezza attiva e passiva, per sbarrare l’accesso ai ladri e contemporaneamente allertare in tempo reale le forze dell’ordine. Poche regole, facili da ricordare, che possono evitare che le tanto attese vacanze non si trasformino nell’occasione propizia per i topi d’appartamento, che proprio nel periodo estivo si scatenano a caccia di obiettivi facili. Le statistiche parlano chiaro: i dati ufficiali, riportati in una indagine condotta da Confcommercio-Eurisko, parlano di 255.834 abitazioni svaligiate nel 2014, contro le 149.395 del 2009. Un aumento considerevole, di oltre il 100% se rapportato col dato del 1989, quando i furti in abitazione denunciati erano 120.250.  Meglio non va per le attività: come spiega ancora Confcommercio, in Italia il 15% dei commercianti hanno dovuto fare i con i criminali, dato che schizza oltre il 30% se il campione viene ristretto a Napoli e Provincia.


ULTIME NEWS