OLIMPIADI. Arriva il quinto oro per l’Italia dallo Skeet con Gabriele Rossetti

OLIMPIADI. Arriva il quinto oro per l’Italia dallo Skeet con Gabriele Rossetti

OLIMPIADI. Arriva il quinto oro per l'Italia dallo Skeet con Gabriele Rossetti

L’azzurro Gabriele Rossetti ha vinto la medaglia d’oro nella finale dello skeet di tiro a volo ai Giochi di Rio 2016. Il tiratore italiano nella finale ha battuto 16-15 lo svedese Marcus Svensson, medaglia d’argento.

Il fiorentino delle Fiamme oro ha regalato all’Italia la quinta medaglia d’oro, 16esima in totale per l’Italia e la quinta dal tiro a volo, a questi Giochi brasiliani. Gabriele, figlio di Bruno Rossetti bronzo a Barcellona 1992, aveva raggiunto la finale per l’oro con una sequenza perfetta di final shot di 16 su 16. Il bronzo è andato all’atleta del Kuwait Alrashidi Abdullah.

“A questi ragazzi del tiro a volo bisogna fare un monumento – ha detto Giovanni Malagò, presidente del Coni – Succedono delle cose incredibili, ieri sembrava quasi impossibile che si qualificasse e oggi invece ha fatto percorso netto. Ieri sera il tecnico Andrea Benelli mi aveva detto di crederci”.

Ad abbracciare immediatamente Rossetti, oltre al presidente del Coni e al padre Bruno che oggi allena i tiratori francesi battuti da Rossetti allo spareggio, anche Diana Bacosi e Chiara Cainero, oro e argento nello skeet femminile.

“Il mio orgoglio – dice emozionato Rossetti senior – era quello di vederlo partecipare ai Giochi. Ho sognato che andasse in finale. Fino all’oro non ci avrei creduto, ma allora è veramente in gamba”. Poi sul suo ‘conflitto di interessi’ il tecnico dei due francesi dice: “Per me è difficile, perché sto aiutando qualcuno contro mio figlio e lo faccio al meglio. Però il cuore è sempre da una parte”.

La Polizia ha festeggiato su Twitter la medaglia d’oro: “#Rio2016 #FiammeOro #skeet #GabrieleRossetti vince l’oro 24 anni dopo il papà Bruno!”. A Rossetti arrivano in un tweet anche i complimenti del Capo della Polizia, Franco Gabrielli.


ULTIME NEWS