Le “porte girevoli” della Paganese

Le “porte girevoli” della Paganese

Le "porte girevoli" della Paganese

Gente che va, gente che viene: come era inevitabile che fosse. In quel di Siano, continua all’insegna del mutamento costante la preparazione della Paganese. Ieri altra doppia seduta di allenamento. Tra lavoro fisico curato dal preparatore Giovani e parte tecnico-tattico portata avanti da Grassadonia. Non fanno più parte del gruppo gli aggregati dei giorni scorsi:  Gabbiano, Ligorio, Li Muli, Miocchi, Sterpone, Troiani e Celin. Oltre ad Herrera, invece, il plotoncino nuovo degli aggregati comprende il portiere ’95 Domenico Liccardo (ex Francavilla) e l’attaccante esterno ’90 Alessio Curcio (ex Renate) e quel Zerbo presente in gruppo già da qualche giorno. I sotto-contratto, tra nuovi e vecchi, al momento restano i seguenti: Pestrin, Mansi, Micale, Caruso, Longo,  Marruocco, Deli, Cicerelli, Stoia, Maione, Bernardini e Sburlino. Nelle ultime ore a loro si sono uniti una serie di baby del settore giovanile, destinati alla nuova Berretti: Trotta, Cozzolino, Fortunato, Cavaliere, Bevilacqua e Borrelli. Nuovo cambiamento in materia di ritiro: niente più spostamento a Sturno, si lavorerà in sede tra Pagani e Siano attendendo l’udienza del Tar del Lazio fissata per il 30 agosto. Mercoledì 17, in occasione del debutto casalingo serale di coppa con la Vibonese, scenderà in campo un mix tra contrattizzati e baby.


ULTIME NEWS