Positano, arriva la tassa di sbarco

Positano, arriva la tassa di sbarco

Positano, arriva la tassa di sbarco

Troppa gente nel borgo di mare più famoso del mondo: Positano ha problemi di sovraffollamento, servizi insufficienti e rischia il collasso.  Questo comporta problemi, attese e problematiche destinate a divenire  delle macchie per il turismo d’elite proposto nella perla della costiera, con il panorama insufficiente a compensare le difficoltà e soprattutto i prezzi.  Gli spazi sono ristretti e insufficienti a garantire accoglienza per tutti, specie nelle ore centrali, col viavai di turisti che diventa ingestibile. Per il Sindaco di Positano, Michele De Lucia, serve un’entrata, una tassa da far pagare a chi arriva per restituirla in termini di servizi, concentrata verso chi arriva via mare con i traghetti.  I lragionamento è semplice: poche ore di permanenza del turista mordi-e-fuggi, con poche spese, ricevono lo stesso peso di chi risiede nel borgo. Da qui, la necessità di tutelare, da un lato, chi ci vive, e di accogliere degnamente chi arriva per una breve visita. 


ULTIME NEWS