Giugliano. Lite tra immigrati, 27enne in prognosi riservata

Giugliano. Lite tra immigrati, 27enne in prognosi riservata

Lite tra immigrati, 27enne in prognosi riservata

Un giovane immigrato africano di 27 anni e’ ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale “La Schiana” di Pozzuoli a causa dell’aggressione subita da un altro immigrato probabilmente con una asta di ferro. Il fatto e’ avvenuto in un centro di accoglienza alla periferia di Giugliano (Napoli). L’aggressore un 18enne originario della Guinea ora si trova in stato di fermo di polizia giudiziaria negli uffici del commissariato di Giugliano perche’ indiziato di tentativo di omicidio. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti, coordinati dal primo dirigente Pasquale Trocino, i due immigrati nella tarda mattinata di oggi hanno litigato per futili motivi. All’improvviso l’aggressore ha afferrato un’asta di ferro ed ha sferrato un colpo colpendo al capo il 27enne. Questi dopo un paio di ore ha iniziato ad avvertire un malore ed e’ stati condotto all’ospedale di Giugliano e da qui trasferito a quello di Pozzuoli dove in queste ore e’ sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Gli agenti hanno raccolto la testimonianza di alcuni ospiti del centro e nelle prossime ore potrebbero anche visionare le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza. Gli investigatori stanno lavorando anche per stabilire i motivi della lite. 


ULTIME NEWS