Capri. Ascensore guasto all’ospedale, degenti trasferiti a braccia

Capri. Ascensore guasto all’ospedale, degenti trasferiti a braccia

Ascensore guasto all'ospedale, degenti trasferiti a braccia

Ennesimo guasto dell’ascensore dell’ospedale Capilupi di Capri. L’impianto e’ fermo da alcuni giorni, cosi’ come e’ stato segnalato da pazienti e familiari. Uno stop che da anni si ripete periodicamente e crea una serie di forti difficolta’ ai ricoverati, poiche’ il reparto degenze si trova al piano superiore della struttura e, per raggiungere ambulatori e laboratori di analisi e radiologia, la camera operatoria e la sala parto, i degenti devono essere trasferiti a braccia attraverso la scala di emergenza. Negli ultimi anni diverse volte l’ascensore si e’ fermato: nel febbraio 2010 lo stop duro’ una settimana, mentre nel 2011 il guasto e il conseguente fermo duro’ molto di piu’. E ancora, nel 2015 fu il sindaco a firmare una ordinanza di fermo dell’impianto visto che mancava la verifica tecnica di funzionalita’. Quest’anno e’ gia’ la seconda volta che i pazienti subiscono disagi: a maggio scorso si registrarono diverse proteste dei familiari dei degenti che non potevano essere trasportati dal reparto presso gli ambulatori o la sala operatoria. Secondo le prime ricostruzioni e’ probabile che il fermo sia determinato dell’apparecchiatura datata e dalla difficile reperibilita’ dei pezzi di ricambio. 


ULTIME NEWS