Disoccupazione e crisi: «In fuga da Scafati 700 giovani all’anno»

Disoccupazione e crisi: «In fuga da Scafati 700 giovani all’anno»

Disoccupazione e crisi: «In fuga da Scafati 700 giovani all'anno»

SCAFATI – Disoccupazione e lavoro nero, dura l’analisi di Ciccio Carotenuto: «A Scafati il 54% dei giovani non lavora ed ogni anno 700 di questi abbandonano la città». È davvero allarmante la riflessione del leader di “Scafati Arancione” sulla crisi del lavoro in città. «La situazione in cui versa l’occupazione giovanile scafatese è uno dei drammi della nostra comunità – esordisce -. Una disoccupazione giovanile che a Scafati raggiunge quasi il 54% con 700 giovani scafatesi dai 16 ai 29 anni che ogni anno abbandonano la città in cerca di futuro e speranza altrove. Le politiche messe in campo in questi anni si sono rivelate del tutto inadeguate su questo fronte, pensiamo al fallimento del Pip, ai ritardi della reindustrializzazione dell’area ex Copmes e al progetto del polo scolastico ormai arenato e ridotto a un ammasso di polvere.

Tutto ciò ha portato i nostri giovani, ma non solo, a preparare la “valigia di cartone” ed emigrare in cerca di fortuna, con enormi conseguenze per il tessuto produttivo ed economico della nostra città».

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS