Sub morti, oggi le autopsie. Ascoltati altri testimoni

Sub morti, oggi le autopsie. Ascoltati altri testimoni

Sub morti, oggi le autopsie. Ascoltati altri testimoni

Mentre proseguono le ricerche per il terzo uomo, saranno effettuate oggi nell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania le autopsie di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi, i due sub rimasti intrappolati venerdì scorso in un cunicolo della grotta della Scaletta a Palinuro i cui corpi sono stati recuperati l’altro ieri. Il medico legale Adamo Maiese procederà con l’esame autoptico delle due salme per valutare le cause del decesso. Le indagini proseguono e sono stati ascoltati altri sub presenti sulla barca il giorno dell’immersione e collaboratori di Cammardella, titolare di un centro diving. Ciò per fare un quadro più preciso di cosa può essere accaduto. Per ora, comunque, non vi sono indagati. Oltre all’attività di recupero del corpo del terzo sub, Silvio Anzola, avviata nuovamente questa mattina da parte degli speleosub dei vigili del fuoco, prosegue, dunque, l’attività di accertamento – delegata dalla Procura di Vallo della Lucania alla Guardia Costiera di Palinuro e alla Compagnia dei carabinieri di Sapri – per capire cosa sia realmente successo ad oltre 45 metri di profondità. L’analisi delle attrezzature (che sono state sequestrate) potranno stabilire gli aspetti tecnici di quella immersione conclusasi tragicamente. Come ha ribadito ieri il procuratore Giancarlo Grippo “la verità potrà svelarla la strumentazione dei tre sub, quel computerino che avevano al polso e che ha registrato movimenti e profondità. Appena verrà recuperata anche la strumentazione di Anzola, allora si potranno confrontare i dati per capire anche se i tre siano rimasti sempre insieme o se qualcuno di loro si sia allontanato dal gruppo”. Malore, guasto alle attrezzature, un tragico imprevisto: nessuna ipotesi, al momento, viene scartata.


ULTIME NEWS