Torre Annunziata, scatta la caccia alla poltrona di sindaco: già 4 papabili

Torre Annunziata, scatta la caccia alla poltrona di sindaco: già 4 papabili

Torre Annunziata, scatta la caccia alla poltrona di sindaco: già 4 papabili

Sei mesi prima della grande sfida elettorale nel Comune di Torre Annunziata per il rinnovo del consiglio comunale già partono le prime consultazioni e non mancano gli scontri. Ma la tornata elettorale del 2017 sembra già vantare un primato differente rispetto alle scorse elezioni: la presenza massiccia delle associazioni. Nuove o vecchie che siano il mondo dell’associazionismo sembra pronto a scendere in campo. Sono giorni infatti che al Comune di Torre stanno arrivando decine di richieste di iscrizione all’albo delle associazioni istituito a palazzo Criscuolo. Sin qui tutto normale se non fosse che molte di queste sarebbero nate con l’obiettivo di trasformarsi poi in future liste elettorali. A confermarlo è anche lo stesso sindaco Giosuè Starita che spiega: «Ben vengano, saranno portavoce allora delle esigenze di cittadini: mi auguro però non siano solo uno strumento di una parte politica». Oltre il fenomeno delle associazioni in queste ore sono iniziate anche  le consultazioni tra i partiti. Malumori nel Partito Democratico dove da giorni, nonostante la pausa estiva, ci sono stati incontri tra i vertici del direttivo e i big regionali. Tra i nomi più discussi quello di Raffaele Ricciardi, Vincenzo Ascione e Luigi Ammendola, attuali consiglieri comunali, tra i papabili anche il neo presidente del consiglio Antonio Gagliardi. In lizza un lungo elenco di donne, da docenti a ex assessori. Insomma una tornata elettorale che si preannuncia incandescente.


ULTIME NEWS