La Cavese cala l’asso nella manica: ecco Ciarcià

La Cavese cala l’asso nella manica: ecco Ciarcià

La Cavese cala l'asso nella manica Ciarcià

 

Due tasselli importanti: la Cavese, pur partita con molto ritardo, continua a fare sul serio. L’ossatura base ora può dirsi completata, ad eccezione di interventi in attacco, soprattutto alla voce prima punta . E’ arrivato l’accordo ufficiale con la Sarnese per il terzino sinistro ’98 più ricercato della D meridionale. Si tratta di Ciro Loreto, giovanotto che ad inizio estate era stato ad un passo dal trasferimento nel calcio d’alto bordo, l’avevano cercato prima l’Udinese e poi l’Entella. Per assicurarselo, Domenico Campitiello non ha badato a spese ed ha investito una cifra considerevole per assicurarsi le prestazioni di un elemento che l’anno scorso si è messo in mostra tra campionato, Nazionali e Rappresentative. Dal giovane rampante di difesa, si passa col vecchietto di centrocampo, ovvero al trentaseienne Gianpaolo Ciarcià, re della zona nevralgica in categoria oltre, apprezzato nell’ultimissima stagione per il contributo dato alla vittoria di campionato della Virtus Francavilla (militanza nella prima porzione di campionato). Ciarcià è una vecchia conoscenza di tanti, compreso del presidente Campitiello, che in precedenza l’aveva avuto al Taranto.
 


ULTIME NEWS