Tagliati 70 ceppi delle vigne di Bruno Vespa: “Mafiosi locali, non ho paura”

Tagliati 70 ceppi delle vigne di Bruno Vespa: “Mafiosi locali, non ho paura”

Tagliati 70 ceppi delle vigne di Bruno Vespa: "Mafiosi locali, non ho paura"

 Settanta ceppi delle vigne di primitivo coltivate nella vigna di Lizzano (Taranto) di proprieta’ del giornalista Bruno Vespa che da alcuni anni produce vini nella regione, sono stati tagliati nella notte da persone non ancora identificate: l’episodio e’ stato denunciato dal  conduttore televisivo ai carabinieri del comune tarantino. “La Puglia – sottolinea Bruno Vespa – ha dato il benvenuto alla mia prima vendemmia nella vigna di Lizzano, acquistata lo scorso anno”. “Ieri – aggiunge Vespa – abbiamo tranquillamente vendemmiato il Fiano, stanotte sono stati tagliati 70 ceppi delle vigne di Primitivo. Si tratta evidentemente di opera di piccoli mafiosi locali. Ma stiano pur sicuri che non mi lascio intimidire”.


ULTIME NEWS