TERREMOTO IN ITALIA. Carabiniere porge bimbo morto in un lenzuolo: “Mi raccomando, trattalo bene”

TERREMOTO IN ITALIA. Carabiniere porge bimbo morto in un lenzuolo: “Mi raccomando, trattalo bene”

Carabiniere porge bimbo morto in un lenzuolo: "Mi raccomando, trattalo bene"

“Portero’ con me per tutta la vita l’immagine di quel carabiniere che mi porge delicatamente dentro a un lenzuolo bianco il cadavere di un bambino e che mi dice ‘Mi raccomando, trattalo bene'”. E’ il racconto di uno degli operatori delle ambulanze del nucleo di Croce Rossa di Spoltore (Pescara), tra i primi ad arrivare ad Amatrice, in servizio di spola tra la zona rossa e l’obitorio. Il gruppo di Spoltore e’ quello che probabilmente ha recuperato e composto piu’ salme nella zona sud di Amatrice: “Solo il primo giorno – continua l’operatore – ne avremo trasportate forse piu’ di una sessantina”. “In tutta questa tragedia ho visto l’Italia migliore, nessuna differenza tra tutte le divise, una delicatezza assoluta nei rapporti umani. Ad un certo punto i vigili del fuoco hanno estratto i corpi di una madre e di un bambino, la madre era sulla nostra barella dentro l’ambulanza e il vigile del fuoco nel porgermi il figlio mi ha detto ‘per favore mettili insieme'”. Il nucleo delle cinque ambulanze di Spoltore e’ rientrato ieri  sera in paese: “Sui loro volti ho visto solo un grande dolore, la stanchezza era in secondo piano, poi dopo tre giorni senza mangiare e dormire so che sono crollati tutti”, ha detto il responsabile Cri di Spoltore, Pierluigi Puglisi.


ULTIME NEWS