G20. I leader: “Stimolare crescita inclusiva e occupazione”

G20. I leader: “Stimolare crescita inclusiva e occupazione”

G20. I leader: "Stimolare crescita inclusiva e occupazione"

Stimolare l’occupazione e “una crescita inclusiva, robusta e sostenibile”. Lo dicono i leader del G20 nella bozza delle comunicazioni finali del vertice. Nelle conclusioni, si invita tra l’altro ad approfondire il collegamento tra “riforme strutturali, commercio, investimenti e Pil” e a contribuire ad “aumentare la percezione delle persone sui benefici del commercio e degli investimenti”.

I leader si sono poi detti pronti ad affrontare le conseguenze della Brexit. “I membri del G20 sono ben posizionati per affrontare in maniera proattiva le conseguenze economiche e finanziarie del referendum. In futuro auspichiamo che la Gran Bretagna sia uno stretto partner dell’Unione Europea”, si legge in un passaggio sulla Brexit della bozza del comunicato finale del vertice di Hangzhou.

“A fronte dell’apprezzamento da parte dell’Italia per le misure sulla finanza internazionale contenute nel comunicato finale del G20, sottolineo la crescente sensazione di sfiducia da parte dei cittadini, in particolare delle classi medie, nei confronti della finanza. E’ importante che le riforme, anche in questo settore, calino nella realtà quotidiana delle persone”, ha detto il premier Matteo Renzi nella seconda sessione dei lavori del G20, invitando a unmaggiore impegno nel settore dell’energia verde e delle rinnovabili. “Sull’energia, bisogna fare di più per la finanza verde. L’Italia ha un ruolo di leadership, prima al mondo nell’energy mix sul solare e sul geotermico, ha il 43 per cento di energia elettrica da rinnovabili, ha alcune tra le più innovative tecnologie al mondo”, ha spiegato il premier a proposito dei contatori digitali di Enel e della qualità delle reti di Terna. Ma il premier ha anche evidenziato come “il gas naturale sia ancora importante per fabbisogno. E sia la migliore soluzione nella fase di transizione”.


ULTIME NEWS