Prostituta uccisa a Verona: “Gessica” fuggiva dal killer di Salerno

Prostituta uccisa a Verona: “Gessica” fuggiva dal killer di Salerno

Prostituta uccisa a Verona: "Gessica" fuggiva dal killer di Salerno

SALERNO – Aveva lasciato Salerno terrorizzata, la 28enne romena Lioara Petronela Ujica uccisa con tre coltellate (di cui due letali) nei pressi dell’aeroporto Boscomantico di Verona tra sabato 28 e domenica 29 agosto. La decisione per quell’addio, avvenuto a metà gennaio di quest’anno, era avvenuta dopo lo strangolamento della connazionale Roxana Alina Ripa, ritrovata cadavere in un terreno incolto tra via San Leonardo e via dei Carrari (stesso posto in cui, dopo 4 mesi, era stato scoperto il corpo senza vita della 20enne Mariana Szekeres, anche lei romena ed uccisa con la tecnica dello soffocamento) e probabilmente quella sua paura di rimanere in città era dovuta  al fatto che potesse sapere “qualcosa” sull’assassino della lucciola avvenuto a fine 2015.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS