Juve Stabia. Contro il Melfi la vittoria della vecchia guardia

Juve Stabia. Contro il Melfi la vittoria della vecchia guardia

Contro il Melfi la vittoria della vecchia guardia

Quattro gol al Melfi per la prima partita della Juve Stabia al Menti. Le firme del poker sono di Izzillo (doppietta), Liotti e Del Sante. Tutti calciatori della vecchia guardia tra i pochi rimasti dopo la rivoluzione estiva. Insomma, il punto d’unione tra il passato e il presente a tinte gialloblù. I quattro ‘moschettieri’ di Fontana si sono ritagliati una domenica da protagonisti finalizzando la grossa mole di gioco della Juve Stabia. Nonostante le assenze di Capodaglio e Salvi, il centrocampo delle Vespe è stato perfetto. Nicolas Izzillo è quello che si è esaltato con la doppietta ma oltre ai due gol, l’ex Messina e Ischia ha sciorinato una prestazione anche fatta di tanta sostanza. Messo inizialmente al lato di Esposito, Izzillo poi è stato spostato da Jimmy Fontana in posizione di play dove ha fatto altrettanto cose egregie. Altro elemento che sta facendo passi da gigante con Fontana è Daniele Liotti. Il terzino ha saputo sfruttare l’assenza di Liviero mostrando di essere più di un semplice rincalzo. Terzo campionato a Castellammare per Daniele Liotti che domenica scorsa ha continuato a giocare anche dopo lo scontro con Gragnaniello. Il giocatore aveva voglia di restare in campo e questo incarna lo spirito di sacrificio e il concetto di gruppo che Fontana sta portando avanti dal ritiro. Il coraggio di leone ha premiato Liotti che a inizio secondo tempo è andato a segnare il 3-0. Poi c’è lui. Stefano Del Sante. Bomber del precampionato della Juve Stabia. Magari dai più ignorato in attesa dell’arrivo del grande colpo. Del Sante, invece, quella maglia numero nove per il momento se la sta tenendo stretta addosso. In estate ha rinnovato e si è alzato le maniche lavorando in ritiro. Centravanti moderno che sfrutta la stazza per aprire gli spazi agli esterni funambolici della Juve Stabia come Marotta e Kaonute. Magari spreca qualche gol facile ma Del Sante, in compenso, è uno che esce sempre con la maglietta pregna di sudore e domenica anche lui ha partecipato al poker segnando di piattone il 4-0. Vecchia guardia sugli scudi insieme ai nuovi gioielli di Fontana. Un mix perfetto che potrebbe diventare micidiale in futuro.


ULTIME NEWS