“Simm sett’ ott’ ‘e nuje”: la signora di Torre Annunziata vuole i soldi

“Simm sett’ ott’ ‘e nuje”: la signora di Torre Annunziata vuole i soldi

"Simm sett' ott' 'e nuje": la signora di Torre Annunziata vuole i soldi

Tutti ricorderanno il video dell’ intervista del 2009 a Metropolis tv alla signora di Torre Annunziata che su Youtube ottenne, sotto varie forme, quasi due milioni di visualizzazioni. Negli anni è divenuta una vera e propria star del web a sua insaputa incorrendo in decine di parodie. Rap e canzoni satiriche dedicate che hanno fatto conoscere il dialetto di Torre Annunziata in tutta Italia.Sono passati sei anni da quando la signora Antonietta ha pronunciato la frase “simm sett’ ott’ ‘e nuje”, lanciando di fatto un tormentone. Dopo aver saputo che in discoteca si ballava una canzone che riportava la frase pronunciata da lei, la signora, residente a Torre Annunziata, ha deciso di rivolgersi all’avvocato Salvatore Irlando per avviare tutte le pratiche di registrazione del marchio e ottenere un «ristoro economico», visto che – senza volerlo – la donna ha lanciato uno dei tormentoni più ripresi sul web.

 


ULTIME NEWS