Shock a Benevento. Uccide il figlio disabile poi tenta il suicidio

Shock a Benevento. Uccide il figlio disabile poi tenta il suicidio

Uccide il figlio disabile poi tenta il suicidio

 Luigi Piacquadio, di 62 anni (e  non 72 come scritto in precedenza), avrebbe utilizzato un coltello da cucina per uccidere il figlio disabile, Domenico di 38 anni. L’aggressione, secondo quanto si e’ appreso, sarebbe avvenuta al culmine di una lite. A chiamare i carabinieri sono stati alcuni vicini dopo aver udito le urla provenienti dall’ appartamento dei Piacquadio, famiglia conosciuta e stimata a Montesarchio, piccolo centro della provincia di Benevento . Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Squadra rilievi per la ricostruzione della dinamica dell’omicidio. Luigi Piacquadio ha tentato di suicidarsi prima ferendosi con un paio di forbici, poi cercando di lanciarsi dal balcone di casa, un appartamento al quinto piano. I carabinieri della compagnia di Montesarchio, giunti sul posto, sono riusciti a far desistere Luigi dal suo gesto e hanno poi scoperto il cadavere del figlio all’interno dell’abitazione


ULTIME NEWS