Droga, affari e pistolettate a Nocera: la verità dell’indagato in Procura

Droga, affari e pistolettate a Nocera: la verità dell’indagato in Procura

Droga, affari e pistolettate a Nocera: la verità dell'indagato in Procura

Marco Iannone ha raccontato la sua verità agli inquirenti sugli agguati che hanno caratterizzato le ultime settimane a Nocera Inferiore. Il 33enne ieri mattina, accompagnato dall’avvocato Mario Gallo, si è presentato presso la locale Procura. Qui è stato ascoltato per diverse ore dal Pm Giuseppe Cacciapuoti, titolare dell’inchiesta, per fare chiarezza sugli episodi. Per il momento Iannone è indagato libero, con l’accusa di tentato omicidio. Nelle prossime ore, però, potrebbe essere raggiunto da un fermo o un’ordinanza di custodia cautelare. Il giovane si era reso irreperibile a familiari e forze dell’ordine, probabilmente perché temeva vendette. Ieri l’interrogatorio reso al Pm ha reso un po’ più chiara la situazione.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++ 


ULTIME NEWS