Muore all’ospedale di Salerno dopo un malore: scatta l’inchiesta

Muore all’ospedale di Salerno dopo un malore: scatta l’inchiesta

Muore all'ospedale di Salerno dopo un malore: scatta l'inchiesta

SALERNO – Avverte un malore in casa: muore nell’ospedale “Ruggi” di Salerno dopo 5 giorni. Si sospetta un’overdose. Scatta la doppia inchiesta per il decesso di G.L., 32enne originario di Campagna ma domiciliato a Battipaglia. Salma sottosequestro su disposizione della Procura (Pm Elena Guarino) che ha predisposto l’autopsia per fare piena luce sulla morte del giovane. Indagano i carabinieri della Compagnia di Battipaglia agli ordini del capitano Eric Fasolino e gli agenti della Polizia di Stato di Salerno. G.L. era in compagnia della fidanzata quando ha avvertito un malore che lo ha fatto perdere conoscenza. Era la sera di giovedì scorso. Secondo una prima ricostruzione dei militari dell’Arma il 32enne avrebbe consumato droga, probabilmente in quantità eccessiva, all’interno di un’abitazione del centro della Piana del Sele. Qualche minuto più tardi avrebbe perso conoscenza, tanto che la compagna ha provveduto ad allertare i soccorsi. G.L., dopo essere stato visitato dai medici del 118, è stato trasportato in ospedale a Battipaglia e successivamente al San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno dove è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione. Coma. Da giovedì le sue condizioni erano gravi ma stabili, ieri mattina il suo fisico non ce l’ha fatta ed è deceduto.

+++GLI APPROFONDIMENTI NELL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS