Paganese ad Andria per riscattare il derby-beffa

Paganese ad Andria per riscattare il derby-beffa

Paganese ad Andria per riscattare il derby-beffa

Campo e mercato continuano a viaggiare a braccetto in casa Paganese. Appuntamento infrasettimanale ma anche mercato: definito l’ingaggio del difensore centrale classe ’92 Vincenzo Camilleri, contratto annuale, 30 come  numero di maglia. Esperienze passate con Reggina, Juventus, Feralpi, Cagliari, Barletta e Brescia assieme a un’avventura nelle giovanili del Chelsea. Non farà in tempo a scendere in campo con l’Andria ma rappresenterà una pedina importante in più per Gianluca Grassadonia, che intanto pensa ad un mini turn-over per l’appuntamento odierno con la squadra di Favarin: «Ripartire alla svelta è la miglior medicina dopo l’amarezza per la beffa di domenica sera con la Casertana – afferma convito il tecnico della Paganese – anche se l’Andria è il peggior avversario possibile in questo momento. Squadra caratteriale, con molta qualità e arrabbiata per la sconfitta di Catanzaro. Noi? Ci sarà qualche cambiamento, si gioca a tre giorni di distanza dall’ultimo impegno, bisogna variare qualcosa, considerando il diverso lavoro fatto da ragazzi che si sono aggiunti strada facendo al gruppo di partenza. Mi auguro di vedere grande sostanza e tanto carattere. Servono muscoli e cervello, soprattutto serve tanta attenzione sulle palle inattive, hanno  diverse soluzioni e quindi c’è da leggere bene da parte nostra ogni loro soluzione. Preparare la partita in un giorno non è stato semplice,  ho cercato di capire chi aveva bisogno di riposare».

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS