Jo Donatello: “Io vittima di bugie: è tutto premeditato”

Jo Donatello: “Io vittima di bugie: è tutto premeditato”

Jo Donatello: "Io vittima di bugie: è tutto premeditato"

Lei lo accusa di stalking, minacce e violenze. Lui, davanti ai carabinieri, fornisce un’altra verità che smonta l’intero castello accusatorio. Continua a suon di accuse e veleni la storia che vede coinvolto il noto cantante neomelodico Francesco Ciaravola, in arte Jo Donatello, finito nel mirino della ex fidanzata che sabato sera lo ha denunciato ai carabinieri della stazione di Torre Annunziata. In lacrime davanti ai militari ha raccontato i suoi 17 anni di fidanzamento finiti però – secondo quanto ha raccontato la donna nella denuncia sporta nei confronti del neomelodico – con botte e violenze. La 34enne C.M. di Boscoreale avrebbe deciso di stroncare la storia con l’uomo, decisione che – sempre quanto riportato nella denuncia – lui non avrebbe accettato perché geloso di lei, tanto da aggredirla verbalmente nell’ultima lite sfociata poi in violenza. Di qui la decisione di denunciarlo e poi il tam tam mediatico al quale però il giovane artista non sta di certo a guardare. Anzi. «Sono deluso e amareggiato dalle accuse che mi sono state rivolte – spiega Jo Donatello – quello che ha dichiarato e denunciato quella donna è privo di alcun fondamento e ho già dato mandato ai miei legali – Ippolito Matrone e Gennaro Maresca – di procedere per vie legali nei confronti della donna». Non esita poi a raccontare la sua di verità: «Quella ragazza che oggi sostiene che io l’abbia aggredita non è altro che una persona alla quale ho fatto solo del bene, l’ho aiutata in un momento di bisogno senza mai chiedere nulla in cambio, senza mai ottenere nemmeno un riconoscimento, se non quello di finire in prima pagina per una denuncia che non ha alcun fondamento come posso provare e come proverò nelle sedi opportune».


ULTIME NEWS