MILAN-LAZIO 2-0. Bacca-Niang: rossoneri alla seconda vittoria di fila

MILAN-LAZIO 2-0. Bacca-Niang: rossoneri alla seconda vittoria di fila

MILAN-LAZIO 2-0. Bacca-Niang: rossoneri alla seconda vittoria di fila

Seconda vittoria consecutiva per il Milan di Vincenzo Montella, che dopo aver sconfitto di misura la Samp piega anche la Lazio a San Siro. Buon inizio della Lazio che sfrutta soprattutto le verticalizzazioni della coppia Immobile-Djordjevic. Sfonda anche Lulic sulla sinistra che per due volte mette al centro dei palloni interessanti per Parolo e Milinkovic-Savic, ma Donnarumma e’ attento. Gran parte del primo tempo e’ di marca laziale, ma a dieci minuti dalla fine del primo tempo il Milan passa in vantaggio: grave errore in fase di impostazione da parte di Parolo e palla recuperata da Kucka, il quale lancia Bacca sul filo del fuorigioco; per il colombiano poi e’ un gioco da ragazzi battere Strakosha in uscita. La Lazio sembra subire psicologicamente la rete del Milan, perche’ un minuto piu’ tardi rischia di capitolare di nuovo su una conclusione di Bonaventura su assist di Niang, ma il portiere laziale (chiamato a sostituire l’infortunato Marchetti) si salva alla grande. Qualche problema in piu’ per il portiere albanese su un tiro da lontano dello stesso ex atalantino nel finale, ma con un po’ di fortuna riesce a non combinare la frittata. In pieno recupero, dopo una splendida iniziativa di Suso, la Lazio va ad un passo dal tracollo, ma dopo aver rischiato un clamoroso autogol di Bastos, Strakosha respinge una conclusione a botta sicura di Bonaventura. Nella ripresa Inzaghi getta subito nella mischia Keita e Felipe Anderson alla ricerca del pareggio, ma e’ subito il Milan a farsi pericoloso con Bonaventura. Al 10′ Niang si divora la palla del 2-0, dopo una grande iniziativa di Bacca che serve Calabria, il quale smarca a porta vuota il francese, il quale clamorosamente non impatta il pallone. La Lazio prova a fare la partita, ma e’ il Milan a raddoppiare alla mezzora grazie a Niang, il quale prima si procura un calcio di rigore (fallo di mano in area di Radu) e poi lo trasforma. Il Milan potrebbe dilagare con Kucka su punizione, ma Strakosha para non senza difficolta’. Nel finale i rossoneri concedono pochissimo (solo un colpo di testa di Immobile all’ultimo secondo) e portano a casa tre punti meritati. 


ULTIME NEWS