Uccise due prostitute nell’Agro nocerino: non ci fu il raptus

Uccise due prostitute nell’Agro nocerino: non ci fu il raptus


Nocera Inferiore-Nocera Superiore. Le sue responsabilità al momento dei due delitti, se accertate, saranno valutate normalmente dal Gup: così la consulenza d’ufficio, chiesta dall’avvocato e disposta dal Giudice dell’udienza preliminare, sgombra il campo dai dubbi sulla sanità mentale di Nobile Izzo, indagato e arrestato per i due omicidi delle prostitute Santina Rizzo e Maria Ambra a Nocera Superiore.
Secondo il consulente Izzo soffre di disturbi della personalità, con patologia di tipo narcisistico e difficoltà nel controllare gli impulsi, ma non al punto da “perdersi” nel momento delle due esecuzioni delittuose commesse, per la procura, a distanza di 4 anni una dall’altra, con l’omicidio di San Valentino, la notte del 14 febbraio 2010, nei confronti di Santina Rizzo, nella sua villetta di Nocera Superiore, e l’omicidio di Maria Ambra, trovata morta il 1 giugno 2014 in una catapecchia dove consumava rapporti sessuali a pagamento. La consulenza psichiatrica per il Serial Killer delle prostitute Nobile Izzo era stata chiesta dalla sua difesa, con l’avvocato Andrea Vagito  a presentare apposita istanza in sede di valutazione del Gip.

+++ TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE DI METROPOLIS IN EDICOLA OGGI +++


ULTIME NEWS