GENOA-NAPOLI 0-0. Due rigori negati, una traversa e i miracoli di Reina: è solo pari

GENOA-NAPOLI 0-0. Due rigori negati, una traversa e i miracoli di Reina: è solo pari

La partita

Una traversa, due rigori negati, un gol divorato da Insigne e un super Reina che evita la beffa. Basterebbe un rigo per descrivere Genoa-Napoli, finita 0-0 e costata il primato alla squadra di Sarri, scavalcata di nuovo dalla Juventus, ma davanti a Roma, Chievo e Inter. 

Una traversa, due rigori negati, un gol divorato da Insigne e un super Reina che evita la beffa. Basterebbe un rigo per descrivere Genoa-Napoli, finita 0-0 e costata il primato alla squadra di Sarri, scavalcata di nuovo dalla Juventus, ma davanti a Roma, Chievo e Inter. 

Juric è coraggioso, non snatura il suo Genoa e il 3-4-3 che schiera è coraggioso, ma anche dispendioso per i ritmi che il tecnico impone. Unica pecca in mezzo al campo, dove c’è qualche spazio di troppo centralmente per il Napoli nelle ripartente, anche se a inizio partita gli uomini di Sarri non sempre le sfruttano. Però dopo un rigore non concesso è Hamsik a colpire la traversa con una bella conclusione dal limite e Reina a togliere il pallone dalla testa di Pavoletti su controcross di Laxalt. La partita s’infiamma. Il Napoli spinge di più, ma la formazione di Juric è la migliore affrontata in questa stagione. Un aiuto, però, al Napoli arriva dall’infortunio di Pavoletti, che esce per un problema muscolare dopo appena mezz’ora lasciando spazio a Simeone. Altra grandissima occasione per il Napoli al 34’ con Milik che gira di testa e Perin respinge alla grande, con Mertens in posizione di offside sulla deviazione del portiere. Senza Pavoletti, però, il Genoa non riesce più a rendersi pericoloso. Lo fa nella ripresa ancora il Napoli, sempre su azione d’angolo, con Albiol di testa. Si rivede anche il Genoa, ma Reina è presente. Milik forza una conclusione sul primo palo, ma al Napoli serve qualcosa di più per sbloccare la partita e riprendersi il primo posto nei confronti della Juventus che chiude la pratica Cagliari in appena un tempo. Hamsik perde il tempo su un pallone recuperato da Callejon su Orban, sprecando una situazione di gioco. Dall’altro lato Ocampos fa peggio, perché tutto solo in area controlla male. Il Napoli protesta ancora per una trattenuta di Orban a Milik. L’occasione che potrebbe sbloccare il match se la divora Lorenzo Insigne. Reina, invece, è miracoloso su Simeone imbeccato da Rincon. Il portiere nel recupero si supera anche su Simone evitando la sconfitta.


ULTIME NEWS