Stupro di gruppo a San Valentino Torio: niente sconti al branco

Stupro di gruppo a San Valentino Torio: niente sconti al branco


I ragazzi del branco restano in cella. La Corte di Cassazione conferma l’ordinanza del Tribunale del Riesame di Salerno e rigetta il ricorso per due dei cinque ragazzi coinvolti. Gli ermellini, come riporta il quotidiano La Città, hanno valutato le istanze di due dei minorenni, arrestati nel giugno scorso, per una violenza di gruppo in un garage di San Valentino Torio, rigettando entrambi i ricorsi presentati dagli avvocati Andrea e Valentino Miranda. La Cassazione conferma la decisione presa dai giudici del Tribunale del Riesame di Salerno – presidente Pasquale Andria  – che aveva concesso i domiciliari a uno dei cinque coinvolti, confermando il carcere per gli altri tre. La difesa di uno dei cinque ragazzi accusati di stupro e sequestro di persona non ha mai presentato ricorso al tribunale del Riesame per la scarcerazione del proprio assistito. Confermate, le esigenze cautelari, dunque per i due minori detenuti dal 26 giugno scorso.

I giudici del Riesame avevano scritto: «I ragazzi con costante intimidazione e anche con la repressione corporea tenevano la parte offesa soggiogata». 

Accanto alle valutazioni di legate all’episodio i giudici salernitani avevano paventato il rischio che i ragazzi del branco potessero avvicinare ancora la vittima oreiterare i reati.


ULTIME NEWS