PALERMO – JUVENTUS 0-1. I bianconeri blindano il primo posto con un’autorete

PALERMO – JUVENTUS 0-1. I bianconeri blindano il primo posto con un’autorete

I bianconeri blindano il primo posto con un'autorete

La Juventus batte il Palermo 1-0 (0-0) al Renzo Barbera nel primo dei due anticipi di sabato della sesta giornata del campionato di Serie A. Decisivo l’autogol al 4′ della ripresa di Goldaniga che devia inavvertitamente il tiro da fuori area di Dani Alves. Bianconeri a quota 15 punti in testa alla classifica. Quinta vittoria in sei partite per la Juventus. I campioni d’Italia passano al Barbera di Palermo nell’anticipo pomeridiano della sesta giornata. Successo di misura per i bianconeri che si impongono 1-0 dopo l’autorete di Goldaniga (sul tiro da fuori area di Dani Alves) al 4° della ripresa. La Juve mette al sicuro il primato in classifica portandosi a 15 punti, il Palermo, alla terza sconfitta interna su altrettante partite, resta a quota 5.

La Juve vince a Palermo e ritrova la continuita’ di risultati dopo il successo col Cagliari e in vista della sfida di Champions di martedi’ con la Dinamo Zagabria. Tanta fatica, comunque, per superare un buon Palermo e anche un pizzico di fortuna perche’ sulla conclusione vincente di Dani Alves risulta decisiva la sfortunata deviazione di tacco di Goldaniga. Una partita comunque bella e a giocata a ritmi elevati. Un Palermo che esce a testa alta dal confronto con i quotati avversari, che mostra cuore, determinazione e conferma i passi avanti compiuti, soprattutto sul piano dell’intensita’ attuando un pressing asfissiante. Per i rosanero e’ tabu’ “Barbera” visto che arriva la terza sconfitta su altrettante partite giocate dopo quelle con Sassuolo e Napoli. De Zerbi propone il 4-3-2-1 e sceglie Gazzi e Jajalo in mezzo al campo; Diamanti, in dubbio alla vigilia, e’ regolarmente in campo, affiancato da Chochev; in avanti fiducia a Balogh, mentre si accomoda in panchina il macedone Nestorovski, autore delle due reti dei rosanero contro Crotone e Atalanta; in difesa indisponibile Rajkovic. Allegri recupera Buffon e schiera in difesa Rugani al posto di Chiellini, dopo il primo gol in maglia bianconera. Andrea Barzagli festeggia invece le 200 partite con la Juve, proprio contro la sua ex squadra e nello stadio dove esordi’ in bianconero il 2 febbraio del 2011. A centrocampo rientra Khedira dopo un turno di riposo, Lemina si posiziona davanti alla difesa, mentre in avanti agisce il duo Higuain-Manduzkic, alla prima da titolari insieme in una gara ufficiale.

La Juve ci prova dopo pochi secondi: Pjanic serve Higuain che gira prontamente a rete e manda alto. Al 5′ Diamanti ci prova direttamente su calcio d’angolo e il pallone finisce sopra la traversa. In campo non si fanno complimenti e lo dimostrano tre ammoniti dopo 9′. Al 12′ Juve insidiosa: angolo di Pjanic e stacco di testa di Mandzukic che manda alto. Al 24′ altra preziosa imbeccata di Pjanic per Higuain che entra in area ma viene anticipato e bloccato ottimamente da Posavec. Al 31′ Allegri e’ costretto al primo cambio con Rugani che deve lasciare il posto a Cuadrado. Al 33′ contropiede della Juve con Higuain che trova Lemina, il suo piatto destro trova pronto Posavec, poi Gonzalez di testa salva in angolo. Il primo tempo si chiude con un intervento a volo di Posavec su tiro di Mandzukic, poi sbaglia Pjanic. La ripresa inizia senza cambi e al 4′ la Juve passa: destro da fuori di Dani Alves e sfortunato tocco con il tacco di Goldaniga che infila Posavec. Al 15′ De Zerbi prova la carta Nestorovski sostituendo Balogh, mentre al Barbera arriva la pioggia. Al 21′ Dani Alves mette in mezzo per Mandzukic che calcia al volo, grande intervento di Posavec che mette in corner. Al 22′ nel Palermo Bruno Henrique rileva Jajalo e nella Juve Asamoah sostituisce Pjanic. Al 26′ altro grande intervento di Posavec su conclusione a botta sicura di Mandzukic. Al 27′ Dani Alves su punizione serve Mandzukic, che in scivolata infila Posavec, segnalato il fuorigioco al croato. Al 29′ Diamanti pericoloso su calcio di punizione, Buffon respinge di pugno. Il Palermo conclude in avanti, non trova il gol ma ritrova i propri tifosi che lo accompagnano negli spogliatoi tra gli applausi.


ULTIME NEWS