L’ironia di Checco Zalone al servizio della ricerca contro la Sma

L’ironia di Checco Zalone al servizio della ricerca contro la Sma

L'ironia di Checco Zalone al servizio della ricerca contro la Sma

Non tutti la conoscono ma la Sma è una patologia neuromuscolare che conduce alla progressiva morte dei motoneuroni, le cellule nervose del midollo spinale responsabili del movimento. In poche parole, la Sma è una malattia invalidante e forse solo la geniale ilarità di Checco Zalone poteva, con uno spot, invitare a sostenere  la ricerca contro una malattia ancora poco conosciuta come questa. Poco da ridere, di fronte a chi ogni giorno combatte contro un tale dolore, eppure l’attore pugliese riesce a strappare una risata anche al giovane protagonista dello spot. Mirko è solo un bambino, uno di quelli che passerebbe ore a tirare calci ad un pallone, ma Mirko non può, se non attraverso un videogioco. Zalone interpreta il tipico italiano medio costretto a convivere con le esigenze di un bambino affetto da Sma. Lo spot ha un messaggio chiaro, oltre ad avere un pregio, quello di evidenziare le difficoltà che ogni giorno, chi è affetto da questa malattia, incontra sul proprio cammino. Zalone riesce in pochi minuti a trasformare un disagio in un invito alla ricerca, perché nessun bambino o adulto debba vivere prigioniero di questa malattia c’è bisogno di sostenere la ricerca, perché questa ha dei costi. La campagna, legata al numero di SMS solidale 45599, durerà fino a sabato 8 ottobre. Inoltre tutti in piazza nelle giornate del 1 e il 2 ottobre, per sostenere la ricerca con il nuovo gadget solidale, la Scatola dei sogni.


ULTIME NEWS