Pignasecca, musica al mercato: dj in consolle tra frutta e pesce

Pignasecca, musica al mercato: dj in consolle tra frutta e pesce

Pignasecca, musica al mercato: dj in consolle tra frutta e pesce

Voci, suoni e colori per la riqualificazione del territorio, ma anche per la valorizzazione degli antichi mercati come quello della Pignasecca, che rappresentano il cuore pulsante della Napoli popolare. E’ questo il senso della giornata che ha mescolato la tradizione del mercato rionale con la musica e il folclore. Un’iniziativa che ha visto lavorare in sinergia la seconda Municipalità e il Centro Commerciale Toledo Spaccanapoli, lo scorso 20 settembre e che, dato il successo ottenuto tra ambulanti e clienti, potrebbe diventare un appuntamento fisso. «E’ stato un test – spiega Rosario Ferrara, presidente di Toledo Spaccanapoli, che comprende attualmente 230 operatori associati, di cui 80 alla Pignasecca – per cercare di abbinare il mercato con la musica. In pratica alcuni tra i dj più famosi si sono alternati tra i banchi del pesce, della frutta e degli altri generi alimentari, trasmettendo canzoni attraverso supporti in vinile come i mitici 45 giri. Il fulcro della piazza ha risposto molto bene e l’iniziativa si è estesa fino a Montesanto e a piazza Carità. Il concetto alla base era di rendere viva l’area mercatale, sull’esempio delle grandi metropoli europee, nell’ottica che il mercato va vissuto e integrato nel contesto circostante con interventi che vadano dalla video sorveglianza, alla pulizia e alla manutenzione quotidiana. Per questo stiamo già pensando di farlo diventare un appuntamento a cadenza periodica». Entusiasta l’assessore al Commercio e vice presidente della seconda Municipalità, Luigi Carbone, che ha sposato ij pieno l’esperimento: «Si tratta di un progetto di contaminazione tra musica e mercato: la mia azione da assessore al Commercio ha visto la nascita di diversi centri commerciali naturali, che sono raggruppamenti di aziende (uniti dal tema o dalla vicinanza territoriale) che si consorziano e si scambiano pratiche comuni di attrattiva commerciale. Ci contrapponiamo così alla desertificazione commerciale del territorio che sta premiando i grandi centri commerciali della periferia». Le voci degli ambulanti della Pignasecca sono state “mixate” con la musica dei dj durante l’orario di vendita al pubblico: dalle 9.30 alle 14.30, con massaie e commercianti ripresi nella loro quotidiana genuinità.

 

Oggi su Metropolis


ULTIME NEWS