Napoli, la Champions riflette il mercato: gli azzurri hanno una cosa in più rispetto alla Juventus

Napoli, la Champions riflette il mercato: gli azzurri hanno una cosa in più rispetto alla Juventus

Napoli, la Champions riflette il mercato: gli azzurri hanno una cosa in più rispetto alla Juventus

Due volti nuovi contro il Benfica, un Napoli più completo, più competitivo, più forte. La serata di Champions, straordinaria, vissuta dagli azzurri ha dato un segnale forte alle rivali  e anche a chi finora ha storto il muso: questo Napoli è più forte dello scorso anno, anche senza Higuain. Ha più soluzioni e può fare a meno di calciatori importanti come Albiol. Maksimovic, acquisto dell’ultima ora, è entrato benissimo e ha retto il confronto al debutto con il San Paolo e con la Champions, senza neanche un attimo di esitazione. In difesa, aspettando anche Tonelli, insomma, si è ok. A centrocampo c’è un Zielinski protagonista assoluto in questa prima fase di stagione: contro il Benfica non ha giocato, ma la gerarchia è chiara e Sarri lo ritiene il dodicesimo titolare di questa squadra. Si è visto Giaccherini, che appena sarà in forma, farà respirare il titolatissimo Callejon che dopo Reina è l’uomo che Sarri ha utilizzato di più. Di Milik, delle sue qualità, del modo in cui si è integrato, inutile parlarne. E aspettando Rog e Diawara una sola cosa è certa: finora la campagna acquisti del Napoli si è rivelata più che azzeccata per le ambizioni del club. Sulla carta la Juventus è fortissima, insuperabile in Italia, ma ha qualche problema di alternativa a centrocampo per la diversità di caratteristiche dei vari uomini della rosa, invece il Napoli riesce a non snaturarsi e questo alla fine potrebbe pesare e anche tanto nell’economia generale della stagione. Di certo, se il Napoli gioca meglio dei bianconeri di Allegri è anche per questo. 


ULTIME NEWS