Carmen, 40 anni, ricercatrice premiata dal Rotary Napoli: «Basta alla fuga di cervelli»

Carmen, 40 anni, ricercatrice premiata dal Rotary Napoli: «Basta alla fuga di cervelli»

Carmen, 40 anni, ricercatrice premiata dal Rotary Napoli: «Basta alla fuga di cervelli»

«Il mio sogno è rimanere in Italia e continuare a fare la ricercatrice a Napoli». Carmen Valente, 40 anni, nata a Chieti, è la vincitrice del premio “Giovani Biologi”, assegnato dal Rotary Club Napoli. «Napoli è una città che attrae molti investimenti, dove si lavora bene e dove si riesce a far rete», ha raccontato la ricercatrice, che ha un contratto a tempo determinato all’Istituto di Biochimica delle Proteine, Consiglio Nazionale delle Ricerche in scadenza a dicembre. Con la borsa di studio di 2mila euro messa in palio dal Rotary Club Napoli potrà prolungare la sua permanenza a Napoli e portare avanti i suoi lavori.  La Valente ha ricevuto il premio dal presidente del Rotary Napoli Attilio Leonardo con Antonio Simeone, direttore Istituto Genetica e Biofisica IGB “A. Buzzati-Traverso” e Maurizio Iaccarino del Cnr tra gli ideatori del premio istituito 4 anni fa. L’attenzione che il Rotary Club Napoli riserva al mondo della ricerca proseguirà con l’incontro che si terrà martedì 4 ottobre, nella conviviale durante la quale il dirigente della ricerca Edoardo Patriarca dell’Istituto di Genetica e Biofisica del Cnr esporrà lo stato dell’arte della ricerca in Campania, regione ricca di validi fermenti culturali e le necessità per raggiungere gli obiettivi.


ULTIME NEWS