Madre e figlio vittime di usura: “Portami 3mila euro o ti sventro”

Madre e figlio vittime di usura: “Portami 3mila euro o ti sventro”

Madre e figlio vittime di usura: "Portami 3mila euro o ti sventro"

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina hanno arrestato un 26enne e un 37 enne, italiani, che da tempo minacciavano di morte e vessavano un ex tossico dipendente e la madre settantenne. I due sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Tivoli per i reati di usura, estorsione, lesioni personali e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il figlio 48enne – che in passato aveva avuto pesanti problemi di droga – aveva contratto con i due arrestati un debito per l’acquisto di cocaina che ammontava a 5mila euro.Nel giro di un anno, il debito è cresciuto di sei volte per gli interessi usurari, arrivando a 30mila euro. Per far fronte al debito e alle pressioni dei suoi aguzzini, l’uomo, già disoccupato, si è rivolto alla madre pensionata che, nell’arco di un anno, ha sborsato 15mila euro, indebitandosi con un istituto di credito, ma non è bastato.


ULTIME NEWS