Castellammare. Liquami in mare, ma è il “Male minore”

Castellammare. Liquami in mare, ma è il “Male minore”

Castellammare, liquami in mare, ma è il "Male minore"

Ogni 15 giorni gli operai sono costretti ad alzare le paratie della pompa di sollevamento del Rivo San Marco per effettuare un’opera di pulizia dei detriti trascinati giù dal Vernotico. Per qualche ora i liquami degli scarichi abusivi finiscono in mare, in villa comunale, a pochi metri dall’Hotel Miramare. «C’è un reato in atto, la Procura ne è a conoscenza – spiega il comandante della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, Guglielmo Cassone. E’ bruttissimo dirlo, ma fin quando non sarà a regime il depuratore di Foce Sarno, si tratta del male minore». Una frase forte ma legittimata da una questione tecnica: «Le pompe di sollevamento che indirizzano gli scarichi verso il depuratore hanno migliorato sensibilmente la situazione nei pressi del Rivo San Marco spiega – Senza quella manutenzione necessaria si rischia di ostruire tutto e a quel punto sarebbe un disastro nei pressi della villa comunale


ULTIME NEWS