Smarrisce un documento, va in Questura e viene arrestato

Smarrisce un documento, va in Questura e viene arrestato

Smarrisce un documento, va in Questura e viene arrestato

MODENA – Può capitare di scordarsi appuntamenti importanti o anniversari particolari, ma non credevamo potesse essere possibile scordarsi di essere ricercati dalle forze dell’ordine per una condanna al carcere. Eppure questo è proprio ciò che si è verificato ieri in città, dove un cittadino tunisino di 31 anni è stato tratto in arresto in maniera a dir poco goffa.

Lo straniero, infatti, si è presentato spontaneamente davanti alle porte della Questura di Modena, mettendosi in fila con gli altri cittadini all’Ufficio Denunce. Il magrebino aveva infatti smarrito il passaporto e voleva denunciare il fatto per chiedere il rilascio di un nuovo documento. Una volta arrivato il suo turno, l’uomo si è presentato davanti al poliziotto in servizio, il quale ha raccolto le sue generalità scoprendo la condanna pendente.

Il tunisino era ricercato per una condanna emessa dal Tribunale di Modena, una vicenda di spaccio di droga per la quale il nordafricano avrebbe dovuto ancora scontare tre mesi di carcere. Detto fatto, i poliziotti della Volante hanno attraversato il corridoio che separa il loro reparto dall’Ufficio Denunce, ammanettando lo straniero e poi accompagnandolo dietro le sbarre del Sant’Anna.

 


ULTIME NEWS