Forza Horizon 3, torna in grande stile il festival automobilistico

Forza Horizon 3, torna in grande  stile il festival automobilistico

Forza Horizon 3, torna in grande stile il festival automobilistico

Quattro anni fa i Playground Studios osarono con uno spin-off della acclamatissima serie automobilistica Forza Motorsport, il risultato fu un gioco fuori dagli standard, niente circuiti chiusi, niente spirito simulativo ma ambientazioni libere e vaste ed un approccio più arcade.

La scommessa è stata vinta su larga scala, sia in termini di vendite che di critica e questa terza incarnazione del gioco eleva all’ennesima potenza le sue possibilità.

A differenza degli scorsi anni il nostro personaggio non sarà il novellino di turno, arrivato per vincere il titolo, bensì vestiremo i panni del boss del festival, con lo scopo di strabiliare i fan e mantenere il titolo.

Al nostro fianco ci sarà Keira, fedele assistente che ci fornirà informazioni su gare da svolgere e avversari da poter incontrare.

Vincendo le suddette gare e ampliando il bacino dei fan ci sarà la possibilità di ampliare gli stand del festival, fino ad un massimo di 4 nuove location.

Ad ogni vittoria oltre ai classici crediti, che verranno elargiti per arricchire il parco auto, verranno forniti anche punti esperienza che aumenteranno il nostro livello regalando splendidi premi.

Sotto l’aspetto tecnico il gioco si dimostra solidissimo. Graficamente i paesaggi riescono a lasciare senza fiato, la cura dei particolari è minuziosa, come il riflesso del sole durante la guida o gli schizzi d’acqua sul parabrezza quando si corre su di una pozzanghera o in riva al mare. Il tutto risulta graniticamente inchiodato a 30 frame per secondo, anche nelle situazioni con più auto a schermo.

Come da tradizione per la serie, il comparto musicale è di primissimo livello. Vengono fornite 8 stazioni radio che spaziano su ogni genere di musica. La vera novità è l’interazione con Groove Musica, il lettore multimediale di Windows 10, che permette di riprodurre durante il gioco la propria libreria personale.

Piccole mancanze sono l’assenza di volanti professionali, che in futuro verranno introdotti, e della localizzazione in italiano. Il gioco difatti, per la prima volta, non sarà parlato nella lingua del bel paese, ma solo sottotitolato, il che porta a distogliere lo sguardo durante una gara, quando vengono elargiti suggerimenti preziosi.

Horizon 3 è un capolavoro a tutti gli effetti, tecnicamente solido e con un livello di giocabilità divertente e appagante. Chi è alle prime armi non troverà difficoltà ad inserirsi alla perfezione in questo fantastico festival. Quindi, correte a comprarlo.


ULTIME NEWS